Quando serve un deambulatore?

Quando serve un deambulatore

Sono molte le situazioni in cui si fa ricorso a questo particolare mezzo medicale.

Questo serve da supporto quando le gambe non riescono più a sorreggerci e per questo motivo è necessario appoggiarsi a questi oggetti per riuscire a muovere anche pochi passi. Di solito sono destinati a persone anziane, ma non sempre è così.

Vediamo insieme le principali situazioni in cui può diventare utile utilizzare un deambulatore.

Quando ad un anziano serve un deambulatore?

Passata una certa età anche se l’anziano è in buona salute le sue gambe cominceranno a diventare malferme e potrebbero non riuscire più a supportarne il peso. Per evitare di incorrere in cadute si possono usare bastoni, stampelle ed in casi più gravi anche il deambulatore.

Ce ne sono di svariate tipologie adatte a chi ha gravi difficoltà di movimento ed altre che invece sono un supporto più leggero per persone che se la cavano abbastanza bene anche senza. Ma oltre che all’età che avanza un’altra situazione nella quale si può far ricorso a questo prodotto è quella che si presenta a seguito di gravi patologie.

Esistono infatti malattie che consumano piano piano il fisico di chi ne è affetto e proprio in questi casi il deambulatore diventa un supporto quasi essenziale.

Chi invece è reduce da un intervento chirurgico o da una malattia che lo ha obbligato per un lungo periodo a letto, potrà usare questi prodotti medicali per riprendere pian piano la propria autonomia ed andando a rimettere in funzione le gambe che per un bel po’ di tempo non sono state usate ed hanno perduto così gran parte della loro massa muscolare.

Un’altra casistica è quella che vede il deambulatore come il supporto utilizzato a seguito di traumi alle gambe, come fratture, che richiedono lunghi percorsi riabilitativi.

La frattura del femore prevede infatti che l’anziano, se non presenta gravi patologie, venga rimesso in piedi già il giorno successivo all’intervento, non andando però a caricare troppo sull’arto operato.

Quando ad un giovane serve un deambulatore?

Di solito quando si pensa a questi mezzi viene subito alla mente un anziano malfermo sulle gambe, ma non sono solo questi gli utilizzatori dei deambulatori.

Brutte malattie o gravi traumi agli arti inferiori possono infatti colpire anche persone più giovani di età e in questi sfortunati casi anche i più giovani potranno utilizzare i vantaggi offerti da questi prodotti.

Specialmente nel caso di persone non anziane questi saranno utili per riuscire a rimettersi in piedi in breve tempo,

Il deambulatore è spesso necessario nel caso di persone gravemente obese. Il peso eccessivo che va a premere sulle gambe sarà troppo e per muoversi i soggetti affetti da questa patologia saranno costretti ad utilizzare un deambulatore.

Quale deambulatore scegliere in base alle varie esigenze?

Il modello di mezzo per la deambulazione da scegliere varia in base alle condizioni di salute di chi dovrà andare ad utilizzarlo.

Nel caso di persone fortemente debilitate o con patologie alle mani ed ai polsi saranno consigliati i modelli con supporto ascellare, mentre se le limitazioni di movimento non saranno troppo marcate ce ne sono in commercio di modelli leggeri e facili da spingere, sia in ambienti esterni che dentro casa.

Nel caso di soggetti fortemente obesi controllate bene le misure del deambulatore prima di acquistarlo, perché potrebbe accadere che questi siano troppo piccoli e non si adattino ai fisici troppo imponenti.

Di solito, specialmente in deambulatori rollator, sono disponibili prodotti specifici per queste categorie di persone, caratterizzati da strutture larghe e sedute ampie e profonde.

Concludendo si può affermare che i deambulatori sono prodotti medicali che di solito vengono utilizzato per anziani, ma capita anche che ne abbiano bisogno anche persone più giovani e talvolta, purtroppo anche bambini affetti da gravi patologie che ne limitano i movimenti.

Si trovano facilmente in commercio, in vari modelli e le cui dimensioni si adattano a tutte le esigenze, sia in altezza che in larghezza.

Condividi

Nessun Commento

Aggiungi il tuo